BRUNELLA SELO

Ha esordito giovanissima, negli anni 80, nell’ambito del folklore e della musica popolare, estendendo in seguito le proprie competenze e sperimentazioni vocali anche ad altri territori sonori ed etnici, spaziando dal pop al jazz e alla musica classica contemporanea.

Ha collaborato, curandone anche gli arrangiamenti vocali, a numerosissime produzioni televisive, in Italia e all’estero, partecipando a prestigiose rassegne musicali e progetti discografici, quali, tra gli altri: Claudio Mattone ‘A città ‘e Pulecenella e la colonna sonora di Scugnizzi, Eugenio Bennato, Chorus Latino, Peppino di Capri, Gianluigi Di Franco, Tony Esposito, Fausto Mesolella, Avion Travel, Bruno Tommaso, Antonello Paliotti, Sergio Rendine, Roberto De Simone, Daniele Sepe.
Proprio dalla collaborazione con quest’ultimo è nato il brano Tarantella del Gargano, colonna sonora del film di Mario Martone “L’amore molesto”, presentato al Festival di Cannes nel 1995.

Per molti anni Brunella Selo si è occupata di teatro nella duplice veste di cantante e attrice, in spettacoli di grande risonanza come Novecento Napoletano, in Italia, Svizzera, Francia, Argentina, Giappone, e nella compagnia del Maestro Roberto De Simone negli spettacoli Le Tarantelle del rimorso, Agamennone, L’Opera dei Centosedici, Populorum Progressio.
Nel 1999 ha partecipato con grande riscontro di critica e di pubblico, alla 49.ma edizione del Festival di Sanremo, come guest star nel brano di Nino D’Angelo Senza giacca e cravatta.
Nello stesso anno consegue con brillanti esiti il diploma in Musicoterapia.
E’ al fianco di Lucio Dalla e Nino D’Angelo, nel settembre 2000, in diretta su Rai1 per la serata inaugurale del porto di Gioia Tauro e sempre su Rai1, nel Capodanno 2000 in diretta dalla Piazza del Plebiscito in Napoli.
Inoltre è stata protagonista del Concerto di Capodanno 2003 ” Le Muse di Napoli”,ancora in diretta televisiva da Piazza del Plebiscito.

Il 2004 la vede in tourneè in Olanda e in Israele con la sua raccolta di villanelle e canzoni napoletane “Appassiunata” (edito da Raitrade nell’ottobre 2005),e nell’aprile 2005 pubblica un cd di brani originali, molti dei quali da lei stessa composti, dal titolo “ISO”, edito da ” Il Manifesto”,un disco in cui si esprime appieno la personalità di Brunella, che spazia nell’ambito della world music, cantando in portoghese, spagnolo, napoletano, greco e gaelico, condensando tutti questi differenti idiomi in un unico linguaggio, quello delle emozioni.
Nel settembre 2008 viene invitata a cantare con l’Orchestra Filarmonica di Oviedo, in Spagna, in occasione del quarto Centenario dell’Università di Oviedo.
Nell’ottobre 2008 viene pubblicato un cd- dvd dal titolo “Canzoni appassiunate”, concerto live realizzato in duo con Fausto Mesolella.

Nel 2011 viene pubblicato dalla Polosud Records il suo ultimo lavoro, ” Io sono Ulisse”, un concept album di 11 tracce, una metafora della vita attraverso il viaggio e la ricerca di nuovi orizzonti.
Da anni affianca all’attività concertistica anche quella di docente di canto e vocal coach, e conduce periodicamente stages e seminari sulla vocalità.